Sono tante le città e i borghi della nostra Puglia capaci di attirare l’attenzione di turisti e non. Tra questi troviamo sicuramente Otranto. Il comune di soli 5892 abitanti in provincia di Lecce è famoso non solo per il suo mare cristallino, ma anche per la sua posizione geografica, le tradizioni e i monumenti.

Venite a scoprire Otranto con noi!

Otranto, cosa fare

Per iniziare a parlare di Otranto partiamo dall’inizio. E qual è il giusto inizio di una giornata se non quello di vedere sorgere il Sole in compagnia delle persone a noi care? Otranto infatti è il comune più a est d’Italia e quindi il primo a vedere l’alba ogni giorno. Il punto preciso più orientale è Punta Palascìa e si trova a sud di Otranto.

Otranto (c) Pierluigi Luceri
Otranto (c) Pierluigi Luceri

Durante il giorno potrete quindi visitare Otranto, una città che vede un mix di stili. È stato infatti un centro messapico e romano, poi bizantino e aragonese. In questo modo si è arricchito il patrimonio di questa cittadina.

Nei vicoli di Otranto è poi possibile ammirare le botteghe degli artigiani e acquistare i tipici sandali fatti a mano, oltre che a centritavola in terracotta, segnaposti, lampade e coppe forellate ideali per la preparazione delle frise.

La giornata ad Otranto non può non concludersi con un aperitivo o una cena al lume di candela sul porto mentre si osserva il sole tramontare.

Otranto, cosa vedere

Abbiamo già parlato di Punta Palascìa, ma questa non è l’unica spiaggia di Otranto. Per gli amanti della natura consigliamo Cala di Grotta Monaca, un piccolo angolo di paradiso immerso nella natura incontaminata. Una menzione d’onore la meritano le spiagge dei Laghi Alimini, ma anche Porto Badisco e la Baia dei Turchi.

Porto Badisco © Salento.it
Porto Badisco © Salento.it

Otranto non è però solo il suo splendido mare. Nel borgo della cittadina protetta dalle mura è possibile ammirare prima la Torre Alfonsina, la principale della città aragonese. Questa è disposta in posizione contrapposta al Castello Aragonese di Otranto. Dopo il sacco del 1480 è stato ricostruito, presenta un fossato e alcune imponenti torri. Oggi viene utilizzato per mostre ed eventi culturali.

Proseguiamo il tour di Otranto con la Cattedrale. Questa con i suoi 54 metri di lunghezza e 23 di larghezza è la più grande di tutta la Puglia. Tra pavimento a mosaico e un soffitto in legno d’orato la Cattedrale di Santa Maria Annunziata è nota per conservare i resti degli 813 martiri che vennero brutalmente assassinati il 14 agosto del 1980 dai Turchi per non essersi convertiti all’Islam. In questa data ogni anno viene quindi celebrata la festa patronale.

Tra storia, arte, cultura e un mare cristallino Otranto non aspetta quindi che te. Non resta che preparare la valigia e partire direzione est.

Ti possono interessare anche:

Salento: tutto quello che c’è da vedere [VIDEO]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.