Silvia Caroline in Puglia: l’esperienza a Carovigno

Puglia è innanzitutto terra di ospitalità, colori, sapori, suoni e tradizioni. Puglia è una bellissima storia da raccontare, fatta di presente e passato, di volti giovani e di quelli più segnati dal tempo. Puglia è quella terra che puoi aver vissuto da bambina e che, ancora oggi, porti nel cuore. È questo quello che ci ha raccontato Silvia, Digital Influencer, Blogger e Writer di origine piemontese, durante il suo soggiorno come ospite dell’ente del turismo del comune di Carovigno (BR).

È stato in occasione della nota Battitura della ‘Nzegna, qualche giorno fa, che Silvia ha avuto il piacere di rivivere quelle emozioni che profumano di Puglia ma che risiedono in una zona differente rispetto a quella già assaporata. Un’altra zona di questa vasta terra senza confini.

Inizia qui il suo racconto. Le memorie di una bambine riaffiorate tramite la penna di una giovane donna. – Ricordo silenzio, il tempo come un fermo immagine, ricordo le due di pomeriggio,  l’ora del silenzio, l’ora delle penniche pomeridiane forse, dei pranzi, delle preghiere. Alzavo gli occhi al cielo e mi ritrovavo divisa fra il bianco brillante delle case ed il cielo blu senza fine. Le rondini correvano veloci nel vento, giocando, rincorrendosi, quasi mi sembrava di riconoscerle sempre, una per una, quando si rifugiavano minuziosamente all’interno di alcuni angoli nelle mura della casa.

Le lenzuola fresche di pulito svolazzavano nell’aria come bandiere, sentivo cigolare il grano secco sotto i miei piedi quando mi addentravo nell’orto della mia bisnonna, mano per mano con mio fratello più piccolo raccoglievamo tutti i pomodorini rossi che trovavamo sul nostro cammino, sarebbero serviti per la nostra merenda a base di olio, sale, pomodorini freschi e frise. 

Le campane in lontananza suonavano, zainetto in spalla, un tratto di strada in macchina e poi via a piedi per le incolte stradine selvaggie che ci avrebbero portati direttamente in spiaggia, noi quattro, mamma, papà io ed il mio fratellino, le spiagge sembravano un paradiso, la sabbia brillava, l’acqua verde acqua si tingeva di altre mille sfumature. Il silenzio, solo i rumori del mare, nulla più. 

Il tramonto calava piano piano, portandosi dietro i ricordi di un’intera giornata. Una giornata passata alla scoperta, alla curiosità, ai sorrisi ed alla serenità che solo un bambino potrebbe percepire in questo modo. 

Le lunghe cene all’aperto, in cortile, insieme ai vicini a chiacchierare, il buio pesto della notte, la luna e piccole candele e Luci elettriche ad illuminare le parole. Il calore delle temperature sulla nostra pelle, cercando di prender sonno, dalla finestra le stelle, sempre le stesse come le rondini. Così lontane ma li in Puglia sempre un passo più vicine. 

Sono quelle stelle che seguono il tuo cammino, che dopo anni ti riportano dove solo i tuoi ricordi si fanno spazio per raccontarti di quei giorni, mano per mano, sotto il sole caldo a divertirsi rincorrendosi come piccole rondini.” –

Era Santa Maria di Leuca, l’estrema punta del Tacco d’Italia, quella che bacia il mare e si affaccia sul mondo. Lo incontra e ci dialoga.

Noi di Apuliantouch abbiamo vissuto e condiviso solo uno dei tanti momenti che, questa volta, Silvia ha avuto il piacere di poter toccare con mano e raccontare nel suo blog.

Siamo stati ospiti della Masseria Bellolio e qui fatto esperienza di una degustazione di oli rigorosamente Made in Puglia. Tra sfumature di giallo e verde, tra l’amaro e il piccante, tra il pizzicore in gola e la terra più viva sotto i nostri piedi abbiamo gustato la Puglia più autentica. Niente pane, taralli e bruschette per questa volta, ma solo olio. In un cammino nel quale a farci strada è stata la Prof.ssa Antonia Tamborrino, Agricultural Engineering, esperta di Food – processing Plant e Olive Oil Extraction.

Una nuova esperienza per noi di Apuliantouch, un’altra bella avventura per cui ringraziamo coloro i quali ci hanno dato l’opportunità di esser presenti e questa nostra terra che non finirà mai di farci grandi doni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.