La nostra Puglia è ricca di città piene di fascino, storia e bellezze naturali e architettoniche (Clicca QUI per scoprire i Borghi più belli del Salento). Questa volta andiamo in Salento, precisamente a Ugento per scoprire il suo mare cristallino, ma anche il centro di quella che, dal 2008, è riconosciuta come città d’arte dalla Regione Puglia.

Venite a scoprirla con noi!

Ugento, cosa fare

Ugento è famosa per il suo mare, ma tra un bagno e l’altro i turisti possono fare un giro turistico in questa cittadina salentina. Nel centro storico di Ugento è infatti possibile visitare la Cattedrale di Santa Maria Assunta, il Santuario dei Santi Cosma e Damiano, il Palazzo Vescovile e il Castello. A pochi metri da quest’ultimo è possibile visitare anche il Nuovo Museo Archeologico Comunale.

Gli amanti della cucina potranno assaggiare i cìciri e ttria. Parliamo di una minestra di ceci (cìciri) calda con pasta fatta in casa (tria). La tradizione vuole che – prima del pasto – una parte di questa pasta (lunga, sottile e irregolare) venga fritta, spezzettata e distribuita sui piatti prima di servire (frìzzuli). A questo piatto tipico è dedicata un’importante sagra, che si tiene nei mesi di luglio/agosto nel centro storico del paese. Vino da abbinare? Primitivo o Negramaro ovviamente!

Ugento offre opportunità interessanti anche per gli amanti degli sport acquatici. Numerose sono infatti le scuole di surf, kitesurf, wakeboard, sci nautico, kitesurfing, sup, flyboard e flyfish.

Ugento, cosa vedere

Un piccolo assaggio delle bellezze del centro storico di Ugento lo abbiamo già avuto, ma ora entramo nel dettaglio scoprendo qualcosa in più sulle bellezze di Ugento:

  • Cattedrale di Santa Maria Assunta. Aperta al culto 1745 ha una facciata in stile neoclassico. Degno di nota la navata unica con pianta a croce latina con numerosi altari e tele di epoche diverse, il presbiterio adorno di un coro in legno d’ulivo e l’altare maggiore e la balaustra in marmo policromo.
  • Santuario dei Santi Cosma e Damiano. Ha origine bizantina, ma è stato rifatto in quella barocca.
  • Cripta del Crocifisso. È interamente scavata nella roccia tufacea, ed è il risultato di modifiche e aggiunte nella pianta e nell’architettura.
  • Palazzo Vescovile. Completato nel 1731 conserva numerosi cenni alla sua prima struttura cinquecentesca nonostante i lavori di restauro e di allargamento conclusi negli anni ’60 del’900.
  • Castello. Risale al periodo normanno è stato oggetto di numerose trasformazioni nel corso del XVI e del XVII secolo.

Ora passiamo al mare. Ugento presenta ben 12 kilometri di costa con un mare cristallino e un fondale di sabbia bianca. Scopriamo insieme le tre località di Ugento da non perdere:

  • Torre San Giovanni. È la più grande e la più frequentata. Permette ai turisti di godersi quindi non solo il mare, ma anche eventi per divertirsi. C’è anche la torre di avvistamento da cui prende il nome questa località balneare.
  • Torre Mozza. Si trova più a sud rispetto a Torre San Giovanni. La sua spiaggia è circondata da due pinete ed è lunga 5 kilometri. Qui è possibile trovare dei lidi attrezzati, ma anche spiagge libere.
  • Lido Marini. Dei tre è sicuramente la località di Ugento più tranquilla e rilassante. Il fondale è basso la rende quindi ideale per le famiglie con bambini, ma anche per chi vuole godersi la propria vacanza all’insegna del relax e un mare caraibico.

Ugento, come arrivarci

  • Treno. Stazione ferroviaria di “Ugento” oppure se si vuole arrivare in spiaggia “Torre San Giovanni – Marina di Ugento”.
  • Aereo. Aeroporto di Brindisi.
  • Auto. Prendere l’autostrada A19; uscita Bari Nord e prendere l’autostrada Bari-Brindisi; procedere lungo l’autostrada Brindisi-Lecce; da Lecce prendere l’autostrada per Gallipoli; da Gallipoli proseguire per Santa Maria di Leuca prendere l’uscita per Mellissano-Felline Marina di Ugento.
  • Autobus. Da Lecce è possibile raggiungere Ugento grazie ai bus di “Stp Lecce”, mentre da Firenze e Roma è possibile utilizzare la Marozzi (CLICCA QUI per avere il tuo codice sconto Apuliantouch).

Ora non vi resta che preparare la valigia, chiuderla e scoprire tutte le bellezze di Ugento!

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.