Gli ulivi di Puglia nelle opere di Michele Migliore

Puglia: terra rossa, mare azzurro e distese di sempreverdi ulivi. Alberi dai quali non è possibile ricavare solo quello straordinario nettare proveniente dai loro frutti, ma anche qualcos’altro. Tanto altro. Con il loro legno, ad esempio, c’è chi realizza sculture, micro sculture ed intarsi. È il caso di Michele Migliore, 27enne che ha voluto raccontare questa sua particolarissima e rara passione a noi di Apuliantouch.
Parlaci di te, di chi sei e di quello che fai.
Sono Michele Migliore, ho 27 anni e una grande passione che mi scorre tra le mani e il cuore. Mi occupo di scultura, micro scultura ed intarsio, utilizzando legni provenienti da tutto il mondo tra cui quello legato alla terra dove sono nato: il legno di ulivo di Puglia. Terra nella quale sono nato e tuttora vivo con estrema fierezza e amore.
Michele Migliore
Michele Migliore
Raccontaci della tua Puglia. Del legame che hai con questa Terra. Del perché non hai mai pensato di andar via.
Ho sempre creduto nel forte potenziale che questa mia/nostra terra possiede. Ho sempre creduto nel forte potenziale che questa mia/nostra terra possiede. Ho sempre pensato che se un piccolo pezzo di legno della mia terra è riuscito molte volte a strappare un sorriso o a stupire qualcuno, perchè non dovrebbe poterlo fare con tutto il resto?. La Puglia non è soltanto una regione d’Italia, uno spicchio di terra affacciato su due mari ma tanto e tanto altro ancora. Qualcosa che va sondato a fondo, scoperto e gustato a poco a poco. Mi piace pensare e tramandare il sogno di una Puglia viva, colma di giovani e di sogni che si realizzano. Dimostrare che è possibile anche qui dar vita a qualcosa di veramente bello, senza necessariamente dover scappare.
Raccontaci di questa tua passione.
Raccontaci di come è nata l’idea e se i risultati ottenuti sono andati addirittura oltre le tue aspettative.
Questa mia passione è nata assolutamente per caso. Un po’ per somigliare a mio padre (anche lui artigiano), un po’ per la mia voglia di fare, di sperimentare, di ricercare costantemente una strada che fosse solo mia e lasciarla crescere, come una pianta. Così ho capito che dovevo trovare un modo per snaturare la scultura e le sue lavorazioni senza essere vincolato dalla struttura fibrosa del legno. Qualcosa che avesse a che fare con l’arte ma anche e soprattutto con la mia Terra.
 
Come vedi il tuo domani? Parlando di te e di quest’esperienza profondamente radicata nella tua Terra. 
Senza copione ma con lo stesso, identico e inconfondibile profumo di sempre. Lo stesso che negli anni persiste evolvendosi tra linee e polvere di legno ed i suoi profumi.
Nel mentre coltivo la mia passione, con amore e dedizione. Guardando a quello che qui è e che potrebbe essere. Giorno dopo giorno, passo dopo passo, senza legarmi ai canoni dello standard delle tecniche e con l’obiettivo di poter continuare a sperimentare.
Sarebbe un sogno, oltre che un grande onore per me, quello di poter mostrare la mia arte e passione dai connotati che prendono forma da legni di tutto il mondo e della mia terra.
Perché la Puglia non è soltanto una regione d’Italia o un pezzo di terra affacciato su due mari. La Puglia è uno stato d’animo, uno stile di vita, tanto e tanto altro ancora.
Basta viverla per crederci (o ricredersi)!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.