Presepe Vivente? Assolutamente sì! In Puglia, come da tradizione, ce ne sono tantissimi. Tra tutti il Presepe di Rignano Garganico è uno dei più antichi e quest’anno festeggia il suo ventesimo compleanno!

Presepe vivente (c) Leccenews24
Presepe vivente (c) Leccenews24

Il 19 dicembre dalle 9 alle 13, il 26 dicembre e il 6 gennaio dalle 16 alle 21 non puoi perdere l’appuntamento con la ventesima edizione di questo storico presepe. Cosa ha di particolare questo Presepe? Si tratta di una esperienza tutta da vivere. Come ogni anno, infatti, ci sarà un vero e proprio percorso che si snoderà tra le vie del centro storico medievale dove i volontari e i proprietari delle botteghe intratterrano i vistatori con vere e proprie scenette, canti e balli degne di secoli e secoli fa. I visitatori, inoltre, potranno degustare i prodotti tipici del posto e assisstere ad una mostra fotografica dedicata a questo anniversario così importante.

Leggi anche: cosa fare in puglia in inverno!

“Venti edizioni sono un traguardo importante, che ci rende felici e orgogliosi del lavoro svolto – ha spiegato il presidente dell’associazione Presepe Vivente Giuseppe Palladino -. Una tradizione nata nel 1997-98, con un progetto scolastico degli alunni dell’Istituto Scolastico Comprensivo “San Giovanni Bosco”, volto alla riscoperta delle tradizioni e dei mestieri antichi e che, di anno in anno è cresciuto, ha coinvolto tutto il paese, raggiungendo grandi risultati, fino a classificare il Presepe tra i più grandi e longevi del Sud-Italia. Non a caso è stato capofila nella Rete dei Presepi di Puglia. Inoltre sottoscrivendo la Carta Europea del CETS, Certificato Europeo Turismo Sostenibile, contribuisce alla destagionalizzazione del turismo sostenibile nelle aree protette, essendo Rignano Garganico parte del Parco Nazionale del Gargano”.

Ti potrebbero interessare anche:

Ma dove corri Babbo Natale in bicicletta? Ad Ostuni! [VIDEO]

Le pettole pugliesi: cosa sono e come si fanno

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.